LOMBARDIA ANDRÁ TUTTO BENE. ** LOMBARDY EVERYTHING IS GONNA BE ALRIGHT.

🥊🥊🇮🇹

LOMBARDIA ANDRÁ TUTTO BENE. La  foto sui ponteggi di una casa in ristrutturazione sono il simbolo degli operai bergamaschi, da sempre i migliori operai d’Italia. Hanno una tradizione antica di affidabilità, precisione e forza fisica. Quando un’impresa edile è targata Bergamo è sinonimo di qualità nell’operare.

Ieri, sabato 14 marzo le campane della mia chiesa, Santa Maria Alle Grazie sul Naviglio Grande, hanno rintoccato il  mezzogiorno. Un eco così forte non lo ricordo, era soffocato dal mercato di ogni sabato della fiera di Sinigaglia, o la domenica dl Mercato dell’Antiquariato. Sempre così tanti, spessi, tutti appiccicati, una folla così densa che non si riusciva a girarsi su se stessi…

Avevo  il lucernario aperto, finalmente la pioggia ha finito di ticchettare sui vetri, mi piacciono anche le giornate bigie e grigie. E questa pioggia profuma l’aria ormai così pulita, che sento salire l’odore della terra, delle piantine che ho da poco seminato sui davanzali.

I rintocchi scandiscono il tempo lento. Un tempo così lento a Milano non lo ricordo.

LOMBARDIA ANDRÁ TUTTO BENE

Questa è una città  che ha nel suo DNA la velocità, la rapidità, l’efficienza, il tempo è un investimento che nessuno ti restituisce, se non lo metti a profitto. Milano le sa, l’ha gha premura… Ha fretta. Il momento è adesso!

Improvvisamente sento salire degli applausi, sono i condomini della casa di fronte, poi del mio stesso edificio, che ringraziano medici e infermieri, Don Marcello e il campanaro, ci han dato dentro e così per oltre 2’,  il fragore e il rintocco esplodono in tutto il quartiere, il mio Ticinese.  E applaudo anch’io.

Torno dentro in casa, passo subito in studio mi immergo nel lavoro.

Ho messo in loop questo video…una tromba struggente con la canzone simbolo di Milano.

https://video.corriere.it/cronaca/coronavirus-trombettista-suona-o-mia-bela-madunina-finestra-milanesi-applaudono/b5aa1b6a-655a-11ea-86da-7c7313c791fe

Poi ho letto le notizie, ci sono rimasta male.

“I terroni” quelli che vengono succhiano da Milano e se ne tornano …ad infettare il loro Sud, che brutta faccenda. “Terrone” ha sempre voluto dire, sporco e senza rispetto per il territorio che da l’opportunità. Non ha mai voluto dire nulla di diverso. Chi è milanese, lombardo ben lo sa!

Per identificare il Nord e Sud Italia, tutti usiamo settentrionale e meridionale. “Terrone” dunque è dispregiativo. Certo. E come chiamare chi si comporta in questo modo? Certe parole non nascono dal nulla…

Nel fine settimana scorso e questo stesso weekend, i “terroni” sono scappati dalla Lombardia come ratti di fogna.

Potà! Mola Mia! 

Mi rincuora questo signore bergamasco, sembra uscito dal film di ERMANNO OLMI- “L’albero degli zoccoli”, un capolavoro, girato nella bergamasca, con protagonisti veri contadini della bergamasca.

Il suono di quel dialetto bergamasco, mi riporta alla mia infanzia, ho frequentato il collegio delle Suore Orsoline di Parre, in provincia di Clusone,  dalla 2°- 5° elementare, nei bellissimi monti  della Val Seriana.

Oggi ogni comune è gravemente infettato: Alzano Lombardo, Ponte Nossa, Albino, Parre, Cene, Leffe, Nembro, Selvino, tutti piccoli comuni che hanno come capoluogo Clusone…non riesco a credere. Il contesto è di una vallata tra le più spettacolari e salubri…

Eppure importante riferimento della comunità bergamasca, il giornale locale L’ECO DI BERGAMO ha raccolto per i necrologi 11 pagine…

FORZA BERGAMO! FORZA LOMBARDIA! ANDRÁ TUTTO BENE!

Qua su AUDIBLE, gratis, durata 22 ore e 13’ minuti circa. Ascoltami qua, il link AudioLibro – IL FIGHTER D’ITALIA GIANCARLO GARBELLI-  http://bit.ly/2Y4zyZr

i ponteggi degli edifici a Bergamo **  the scaffolding Bergamo’s building. 

 

🥊🥊 LOMBARDY EVERYTHING IS GONNA BE ALRIGHT.

This photo on the scaffolding of a house under renovation is the symbol of the Bergamo workers, always the best workers in Italy. They have an ancient tradition of reliability, precision, and physical strength. When a construction company is branded Bergamo it’s synonymous with quality in operating.

Yesterday, Saturday, March 14th,  the bells of my church, Santa Maria Alle Grazie on the Naviglio Grande, it strikes noon. I don’t remember such a strong echo before it was suffocated by the market every Saturday of the Sinigaglia fair, or on the Sunday of the Antiques Market. Always all stuck together, a crowd so dense that you couldn’t turn around …

I have the skylight open, the rain has finally finished ticking on the windows, I like big and gray days. And this rain smells the air now so clean that I feel the smell of the earth rising, of the seedlings that I have just sown on the windowsills.

The chimes mark the slow tempo. I don’t remember such a slow time in Milano.

LOMBARDY EVERYTHING IS GONNA BE ALRIGHT.

This is a city that has in its DNA the speed, speed, efficiency, time is an investment that no one gives you back, so take the chance! The time is right here…

Suddenly I hear applause rise, they are the condominiums of the house opposite, then of my own building, thanking doctors and nurses, Don Marcello and the church bell ringer, they gave us inside and so for over 2 ‘, the thunder and the chime explode in the whole neighborhood, my Ticinese. And I applaud too.

I go back to my house, in my studio where I prepare my work.

I looped this video …the trumpet is poignant, it’s the song symbol of Milano.

https://video.corriere.it/cronaca/coronavirus-trombettista-suona-o-mia-bela-madunina-finestra-milanesi-applaudono/b5aa1b6a-655a-11ea-86da-7c7313c791fe

I read the news, I feel very bad about it.

“The terroni” those who come to suck from Milan and return … to infect their South, what a bad situation…

“Terrone “means in Italian slang, dirty and without respect for the territory that gives the opportunity. He never wanted to say anything different. Who is Milanese, Lombard knows it well!

To identify Northern and Southern Italy, it is normally used, northern and southern. “Terrone” is therefore derogatory. Sure. And how to call who behaves this way? Certain words are not born of anything …

Last weekend and this one, the “terroni” ran away from Lombardy like sewer rats.

Listen! Don’t give up! 

I am heartened by this Bergamo mountaineer, he seems to have come out of the movie by ERMANNO OLMI-  “L’albero degli zoccoli”  aka “The tree of the hooves”, a masterpiece, known all over the world, shot in the Bergamo area, with real peasants as protagonists.

The sound of that Bergamo dialect brings me back to my childhood, I attended the Orsoline College of Parre, in the province of Clusone, from the 2nd – 5th grade, in the beautiful mountains of the Val Seriana.

Today, each municipality is seriously infected with the coronavirus: Alzano Lombardo, Ponte Nossa, Albino, Parre, Cene, Leffe, Nembro, Selvino, all small municipalities that have Clusone as their capital … I can’t believe it.

The context is one of the most spectacular and healthy valleys…

The important reference of the Bergamo community is laconic, the newspaper L’ECO DI BERGAMO has collected 11 pages for obituaries …

BERGAMO KEEP STRONG!  LOMBARDIA KEEP STRONG! EVERYTHING IS GONNA BE ALRIGHT! 

Here in ITALIAN LANGUAGE on AUDIBLE, it’s one free month download. Length of time about 22 hours and 13 minutes. Hear me… the AudioBook IL FIGHTER D’ITALIA GIANCARLO GARBELLI-   
 http://bit.ly/2Y4zyZr