ITALIA vs AUSTRIA toe-to-toe!

🥊🥊🇮🇹 🇦🇹

ITALIA vs AUSTRIA toe-to-toe!

Ogni tanto scrivo che non amo il calcio. Mi annoia e la vita è breve…

Ma sabato sera, costretta a vedere la partita di pallone, ho avuto un colpo di fulmine per la nostra nazionale di calcio…

ITALIA vs AUSTRIA che partitona! E lo stadio di Wembley ancora una volta meraviglioso…

L’Italia non può perdere, questa nazione si nutre di calcio…ma ha giocato una partita, quale un match di pugilato.

Ho visto la nostra nazionale battersi contro una squadra straordinaria: l’Austria.

È stata una gran partita perché entrambe le squadre, ITALIA e AUSTRIA avevano “fame”.

Hai scritto “fame”, Gianna?

Sì FAME di vincere di non deludere il pubblico, di non deludere loro stessi. Con l’ambizione smisurata di vincere.

Non ricordo, e quindi non faccio fede, non sono in alcun modo esperta di calcio, lo so, sono una rarità in Italia dove il 70% della popolazione segue il calcio come una religione, e con tale distacco voglio rimanere, amo la boxe di cui sono orgogliosamente esperta.

E dunque affermo di aver mai visto una partita così avvincente, come ITALIA vs AUSTRIA dello scorso sabato 26 giugno per le qualificazioni ai quarti di finale, dove nulla era scontato.

Un vero match, ad armi pari!

In campo il bel calcio lo determina molto il CT, che può variare i giocatori, infatti il nostro Roberto Mancini ne ha cambiati ben quattro; sul ring la bella boxe la determina il pugile, e solo il pugile o è preparato mentalmente e fisicamente per i 12 round o la disfatta è prevedibile. Non c’è nessuno a sostituirlo in panchina…nessuno.

Ecco perché non si può fare un paragone tra la boxe e il calcio, anche se la pubblicità per le prossime Olimpiadi di Tokyo, della TIM, è uscita dai binari, citando il capolavoro di Martin Scorse,Toro Scatenato, infatti dei dilettanti italiani non ci sarà neanche l’ombra, e poi ha concluso lo spot con un un paio di scarpette con i chiodi…Ma che ci azzecca? Avrebbe detto il magistrato…

ITALIA vs AUSTRIA toe-to-toe!

Ho visto l’Italia del 1° e 2° tempo, far fatica a tenere il livello atletico degli austriaci fisicamente più dotati.

E che fisicata gli austriaci…(perdonate se i miei ormoni etero hanno anche gli occhi…)

Finalmente ai supplementari la partita è continuata come in un match di boxe di altissimo livello: toe-to-toe, direbbero gli americani, noi diciamo, corpo-a-corpo; gli austriaci con grande onore han difeso sino al fischio del arbitro di fine partita; una squadra perfetta che meritava di vincere, i calciatori austriaci si sono battuti con tale pressione, ed hanno giocato tutto il match tenendoci con il fiato sospeso. Appassionandoci…

Il CT austriaco, Franco Foda, di evidenti origini italiane, nato in Germania, con le idee chiare a sollecitare i suoi ragazzi a premere sull’Italia, con forza fisica, e determinazione e tutti i migliori n campo, gli austriaci sono però stati sorpresi dall’estro italiano per ben due volte.

La prima e determinate per sbloccare e aggiungere adrenalina, e in un campo e nell’altro, è stata l’azione individuale di Federico Chiesa che ha compiuto l’opera d’arte!

Poi il raddoppio acrobatico di Matteo Pessina!

Finalmente anche gli austriaci sono riusciti a mettere a segno un goal di Kaljdzcic da applauso!

Se l’Italia gioca così, combattendo, come in un ring, intendo con questo spirito altamente competitivo, allora vedere vincere la propria nazionale con un tale avversario a cui va riconosciuto il merito delle armi… È sì una grande soddisfazione avere la meglio su un così valoroso avversario! Giù il cappello!

E di questo si tratta nella boxe.

Toe-to-toe: sfidarsi incalzando dando tutto sino alla fine, senza furbate, retaggio della mediocrità.

Senza pugili non c’è pugilato. Senza il campione di che si tratta? cit Giancarlo Garbelli “Il Fighter dìItalia”

Intanto guardiamoci gli Europei, la nostra Nazionale Italiana Calcio è ai quarti di finale, e promettono scintille, in attesa che le ragazze italiane del pugilato dilettanti, qualificate per le prossime Olimpiadi di Tokyo, ci diano motivo per vedere un domani…nel pugilato italiano!

 

ascoltami… qua in italiano il link del mio AudioLibro IL FIGHTER D’ITALIA GIANCARLO GARBELLI – il pugilato è violento ma la violenza non è pugilato- http://bit.ly/2Y4zyZr

🥊🥊🇮🇹 🇦🇹

ITALY vs AUSTRIA toe-to-toe!

Every now and then I write that I don’t love football. It bores me and life is short …

But on Saturday evening, forced to watch the football match, I had love at first sight for our national football team …

ITALY vs AUSTRIA what a great match! An the Wembley Stadium, was beautiful again…

Italy cannot lose, this nation feeds on football …it has played a game, as a boxing fight.

I saw our national team fight an extraordinary team: Austria.

It was a great because both teams, ITALY and AUSTRIA were “hungry”.

Did you write “hungry”, Gianna?

Yes HUNGRY to win not to disappoint the audience, not to disappoint themselves. With the boundless ambition to win.

I don’t remember, and therefore I don’t believe, I ‘m in no way an expert in football, I know, I am a rarity in Italy where 70% of the population follows football as a religion, and with such detachment I want to stay, I love boxing by which I am proudly expert on.

And I affirm that I have never seen such an exciting football match, such as ITALY vs AUSTRIA last Saturday June 26th, for the qualifying for the quarter-finals, where nothing was taken for granted.

A real match, on equal terms!

On the pitch, the good football is determined by the coach, who can vary the players, in fact our Roberto Mancini has changed four of them; in the ring, the great boxing is determined by the champion, and only the champion is either mentally and physically prepared for the 12 rounds or the defeat is predictable. There is no one to replace him on the bench … no one.

This is why there is no comparison between boxing and football, even if the advertising for the next Tokyo Olympics, by TIM, has gone off the rails, quoting Martin Scorse’s masterpiece, Raging Bull, in fact there are no Italian amateurs. will not even be the shadow, and then the conclusion of the commercial with a pair of shoes with spikes … But what has to do it with it? The magistrate would have said …

ITALY vs AUSTRIA toe-to-toe!

I saw Italy in the 1st and 2nd time, struggling to keep the athletic level of the physically most gifted Austrians.

And what a fantastic physic the Austrians have!

Finally in extra time the football match continued as in a boxing fight at the highest level: toe-to-toe, as the Americans would say, we say, corpo-a-corpo, the Austrians defended with great honor until the referee’s whistle at the end of the game; a perfect team that deserved to win, the Austrian footballers fought with such pressure, and played the whole match keeping us in suspense. Thrilled…

The Austrian coach, Franco Foda, with Italian origins, born in Germany, with clear ideas to urge his boys to press on Italy, with physical strength, and determination and put all the best players in the game, the Austrians were however surprised with Italian flair twice.

The first and determined to unlock and add adrenaline, and in both fields, was the individual action of Federico Chiesa who completed the work of art!

Then Matteo Pessina’s acrobatic doubling!

Finally also the Austrians managed to score a goal by Kaljdzcic, to applause!

If Italy plays like this, fighting, like in a ring, I mean with this highly competitive spirit, then see our national team win with such an opponent who deserves credit for the weapons … Yes, it is a great satisfaction to have the upper hand on such a valiant opponent! Hat off!

And that’s what boxing is all about.

Toe-to-toe: challenge each other by pursuing till the end, without cunning, tricky of mediocrity.

Without boxers there is no boxing. Whihout the Champion what is it about? quote Giancarlo Garbelli ” Il Fighter d’Italia”

Let’s look at the European Championships, our Italian National Football Team is in the quarter-finals, and they promise fireworks, meanwhile waiting for the Italian amateur boxing girls, qualified for the next Tokyo Olympics, to give us reason to see a new day …in Italian boxing!

hear me…in Italian Original Language IL FIGHTER D’ITALIA GIANCARLO GARBELLI – boxing is violent but violence isn’t boxing- http://bit.ly/2Y4zyZr