I ragazzi perfetti Ambasciatore Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci agguato in Congo **The perfect boys Ambassador Luca Attanasio and Vittorio Iacovacci ambush in Congo

🇮🇹

I ragazzi perfetti Ambasciatore Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci agguato in Congo

il ragazzo perfetto, LUCA ATTANASIO come ce ne sono tanti, ma lui di più, anche ispirato e talentuoso.

E con quel cuore di chi è davvero profondamente cattolico: generoso e basta. La vita per gli altri.

Nato a Saronno -Varese- cresciuto in oratorio a Limbiate – Monza- università Bocconi di Milano, brillante carriera diplomatica.

No, non si può accettare in silenzio senza rispondere a questo attacco di viltà.

Ci vuole una risposta forte dal nostro Ministero degli Esteri che possa difendere l’onore del nostro Ambasciatore Italiano a Kinshasa, LUCA ATTANASIO, in un tentativo di sequestro terminato tragicamente con un conflitto a fuoco e morto tra le braccia delle milizie congolesi, in un agguato codardo, contro il convoglio delle Nazioni Unite nell’est del Paese, della Repubblica democratica del Congo, lo scorso 21 febbraio.

Cosa ne farai Ministero degli Esteri di questa vita spezzata del nostro Ambasciatore italiano, LUCA ATTANASIO morto a 44 anni, che lascia una moglie e le sue tre bambine?

E così il Carabiniere 30 anni, che lo affiancava VITTORIO IACOVACCI di Sonnino nel Lazio?

Io chiuderei subito l’Ambasciata Italiana a Kinshasa e per prima cosa farei muovere quell’intelligence che il Governo precedente, Conte-Due si contendeva.

Da ieri il nostro Primo Ministro Mario Draghi, ha nominato il super poliziotto, Franco Gabrielli,

Ci vuole una risposta concreta a questo atto di estrema vigliaccheria. L’Italia è debole, è più che nota per pagare i riscatti di questi atti di viltà.

I diritti umani si difendono al meglio utilizzandoli e concedendoli agli altri. La Repubblica Denocratica del Congo, non sa cosa siano i diritti umani, troppe le Nazioni che non hanno idea di cosa si tratti.

Uomini come l’Ambasciatore ATTANASIO e il Carabiniere IACOVACCI meritano ordini e premi.

Il mondo, non solo in Africa, è fatto di dittature, regimi autoritari o democrazie in cui i leader del potere vedono o definiscono nemici, il popolo stesso; sostengono la tortura e non riconoscono il loro voto alle urne.

Il regime cambia solo se il nostro Governo oserà sottrarre le loro risorse, farne a meno e così bloccare il contrabbando di armi.

LUCA ATTANASIO vittima della sua stessa generosità, quando c’è ed è innata, è la miglior virtù di un italiano DOCG.

WiWa L’Italia sempre.

Riposa in Pace.

Funerale di Luca Attanasio, stamani a Limbiate – Monza Brianza- al Campo Sportivo ** Funeral for Luca Attanasio this morning in Limbiate – Monza Brianza- at the Sports Camp.

La Santa Messa dell’arcivescovo di Milano, Mario Delpini **The Holy Mass of the Archbishop of Milan, Mario Delpini

Ieri a Roma i Funerali di Stato per Ambasciatore Italiano LUCA ATTANASIO e il Carabiniere VITTORIO IACOVACCI **Yesterday in Rome the State Funeral for the Italian Ambassador LUCA ATTANASIO and the Carabiniere VITTORIO IACOVACCI

 

ascoltami… qua in italiano il link del mio AudioLibro IL FIGHTER D’ITALIA GIANCARLO GARBELLI http://bit.ly/2Y4zyZr

🇮🇹

The perfect boys Ambassador Luca Attanasio and Vittorio Iacovacci ambush in Congo

the perfect guy, LUCA ATTANASIO as there are many, but he more, also inspired and talented.

And with that heart of someone who is truly deeply Catholic: generous and that’s all. Life for others.

Born in Saronno -Varese- raised in an oratory in Limbiate – Monza- Bocconi University of Milan, brilliant diplomatic career.

No, one cannot accept in silence without responding to this attack of cowardice.

We need a strong answer from our Foreign Ministry that can defend the honor of our Italian Ambassador in Kinshasa, LUCA ATTANASIO, in an attempted kidnapping that ended tragically with a fire fight and died in the arms of the Congolese militias, in an ambush cowardly, against the United Nations convoy in the east of the country, the Democratic Republic of Congo, last February 21st.

What will you do with the Foreign Ministry of this broken life of our Italian Ambassador, LUCA ATTANASIO who died at 44, who leaves behind a wife and his three children?

And so the 30-year-old Carabiniere, who supported him VITTORIO IACOVACCI from Sonnino in Lazio?

I would immediately close the Italian Embassy in Kinshasa and first of all I would move that intelligence that the previous Government, Conte-Two was competing for.

Since yesterday, our Prime Minister Mario Draghi has appointed the super policeman, Franco Gabrielli,

We need a concrete answer to this act of extreme cowardice. Italy is weak, it’s well known for paying the ransoms of these acts of cowardice.

Human rights are best defended by using them and granting them to others. The Denocratic Republic of Congo doesn’tt know what human rights are, too many nations who don’t know them.

Men like Ambassador ATTANASIO and Carabiniere IACOVACCI deserve orders and awards.

The world, not only in Africa, is made up of dictatorships, authoritarian regimes or democracies in which the leaders see or define enemies, the people themselves; they support torture and don’t recognize their vote at the polls.

The regime changes only if our Government dares to steal their resources, do without them and thus stop the smuggling of weapons.

LUCA ATTANASIO victim of his same generosity, when it exists and is innate, it’s the best virtue of an Italian DOCG- of controlled and guaranteed origin.

Wiwa Italy always.
Riposa In Pace

hear me…in Italian Original Language IL FIGHTER D’ITALIA GIANCARLO GARBELLI http://bit.ly/2Y4zyZr