DEVIS boom boom BOSCHIERO un’irreale flash-mob di una sera di boxe italiana. **DEVIS boom boom BOSCHIERO an unreal flash-mob of an evening of Italian boxing.

🥊🥊🇮🇹DEVIS boom boom BOSCHIERO un’irreale flash-mob di una sera di boxe italiana.

DEVIS boom boom BOSCHIERO un’irreale flash-mob di una sera di boxe italiana.  Forse qualcuno si sarà chiesto come mai dopo aver scritto negli anni passati, mesi precedenti sul nostro DEVIS boom boom BOSCHIERO, questa volta non ho pubblicato nulla, prima del match.

Questa sera, DEVIS boom boom BOSCHIERO vs MARTIN J. WARD in palio una Cinturina Silver Intern’l della WBC per i Pesi Super Piuma, a FIRENZE al Teatro OBIHALL.

Nessuna riflessione, previsione…In realtà tutto ciò che dovevo dire a suo favore l’ho fatto ad aprile e settembre di quest’anno. È spontaneo il mio incoraggiamento, scrivere e riscrive quando so che c’è il talento, poco m’importa della mediocrità che circonda il Campione! Se c’è il Campione.

Sono stata servita alla lettera, era l’ultima chance per boom boom BOSCHIERO.  Infatti per BOSCHIERO volevo la TV, volevo il match in casa, possibilmente una piazza int’l dunque Milano o Milano. Va beh Firenze in casa ha buon pugile, una promessa che stasera ha confermato, FABIO TURCI.

DEVIS è un Pugile, un Campione che se solo fosse stato ben promosso sin nei suoi giorni migliori non sarebbe ancora oggi di fatto un operaio alle dipendenze.

Un Pugile che ha 37 anni, di più di ciò che ha fatto stasera non può. CUOR DI LEONE, DEVIS boom boom BOSCHIERO ha dal 2004 disputato 46 match pro, 21 vinti via KO, 6 persi, 1 per KO, 2 pari.

I Pesi piccoli, di poco, di 2 o 3 anni, ma invecchiano prima.

Triste la boxe degli ultimi 20 anni in Italia. L’incapacità presuntuosa del suo organizzatore ha disperso qualsiasi talento potesse ambire ad essere un Re del Ring. Ha solo sempre svenduto la nostra italica miglior mercanzia boxisistica, senza farla crescere. Senza mai investire.

È anche uno dei motivi perché i dilettanti non passano professionisti e a tutti, ma proprio tutti ho sempre augurato di trovarsi un serio promoter all’estero.

Quando ho cercato di capire come mai a settembre 2018 il nome di DEVIS boom boom BOSCHIERO non fosse nella quindicina in classifica della WBC,  e in 24 ore scoprire, che il suo manager/organizzatore non si era premurato di comunicare all’ente della Cintura WBC, che BOSCHIERO ad aprile scorso, ha vinto il titolo Europeo, o meglio  tornato in possesso del titolo Europeo, riconquistato vs il giovane belga FARUK KOURBANOV. Dunque questo è il motivo per cui non era in classifica. Incredibile ma è andata così.

Quando il suo manager ha saputo che io ho comunicato quanto lui avrebbe dovuto, per mettere appunto il nostro campione in classifica WBC, e così permettere lui di essere di nuovo competitivo. Il suo manager mi ha minacciato di utilizzare vie legali…Vie legali per aver fatto quello che egli dovevi fare?

Per farla breve ho comunicato io, per interposta persona e non vi dirò mai chi. Rispetto troppe le persone che so essere nella Grande Boxe per competenza e passione. E mai tradirei degli amici. Ovunque nel mondo!

Volevo che BOSCHIERO assaggiasse il grande palcoscenico della WBC che gli è sempre stato negato. Sempre. Il suo manager caprone lo ha trattato sempre come un burattino. E lui si è certo prestato al gioco.

Ho sempre preso le difese dei Pugili e anche questa volta non sono da meno.

BOSCHIERO è un Pugile, ma non è un ribelle. Ed è questo che lo ha penalizzato. Una mentalità provinciale, delle belle colline padovane. Il suo manager un furbacchione, l’ha tenuto al guinzaglio.

Dunque quando ho visto questa improbabile accoppiata dell’organizzazione più loffia e mentecatta che abbia mai avuto l’Italia, trovare un accordo con EDDIE HEARN il miglior Promoter del mondo…ho presagito ciò che stasera si è verificato: lo scalpo di BOSCHIERO alla fine dei suoi giorni migliori dell’unico nostro Pugile, nato Pugile, che finisce a 37 anni da Campione. Battuto dal britannico MARTIN J. WARD di 10 anni più giovane, appena più scaltro, appena più agile. Non tanto meglio del belga che solo ad aprile BOSCHIERO ha nettamente battuto.

BOSCHIERO ha perso. Onore al vincitore WARD, ma con un punteggio irritante non unanime, decisione non condivisa.  Così sui cartellini dei giudici a Firenze: 117 a 111 Ward (urka no!) 114 a 115 Boschiero 115 a 114 Ward.

DEVIS boom boom BOSCHIERO un’irreale flash-mob di una sera di boxe italiana.

Non ho scritto prima perché non ho creduto alla farsa che Il promoter inglese da me stimatissimo e non da adesso, EDDIE HEARN fosse venuto in Italia per perdere…EDDIE HEARN, ha confezionato un bel pacchetto, è sua l’esclusiva dell’accordo per la Grande  Boxe  con DAZN, anche per questo rimane il miglior Promoter di Pugilato del mondo, insomma una sessione di sparring con il vecchio  grande leone americano BOB ARUM, vede ancora ARUM vincitore! Ma ai punti e di poco.  Ma HEARN è anche il più giovane dei due.

Stasera si è avverato, ciò che  avrei voluto per BOSCHIERO, ma non avrei scommesso che BOSCHIERO aveva ormai alle spalle i suoi giorni migliori.

BOSCHIERO ha dato al solito gran spettacolo di rovente adrenalina.

BOSCHIERO dopo tutto quanto ha dato, tornerà al suo lavoro di operaio.

Il suo manager ha invece molto guadagnato distruggendo la boxe pro in Italia, ormai dopo BOSCHIERO ha poco o nulla da vendere. Stasera si è ben distinto FABIO TURCHI, Peso Cruiser, che ha steso al 7° round l’inglese TONY CONQUEST,  con un fulminante montante sinistro, conservando la Cinturina Silver Int’l, dei Pesi Cruiser. Va detto: nulla di che l’avversario.

EDDIE HEARN è venuto a promuovere il suo accordo con DAZN e noi italiani, ormai semi-privi di ogni talento al/sul quadrato pugilistico, non ci rimane, che guardare i talenti esteri, tanto il Campione di Boxe è comunque rarità e dove nasce, nasce… E che gli illustri promoter del resto del mondo,   investono fanno crescere i giovani dilettanti e imbastiscono match in Patria  (loro) con decine di migliaia di spettatori nelle arene e milioni in TV.  Macchine da sensazionale spettacolo, da marketing,  che sanno investire nei giovani, costruire la/le STAR della BOXE.

Qua in Italia, il pugilato non è mai morto, negli ultimi 30 anni ha solo tirato a campare…nonostante i suoi milioni di aficionados.

Negli anni 2000, come DEVIS boom boom BOSCHIERO nasci operaio, fai il Pugile, diventi merce da baratto per la sopravvivenza del promoter italiano che ti svende ai suoi colleghi esteri; questi ultimi invece investono, hanno o creano TV, imbastiscono grandi eventi.  E invece   tu Pugile Italiano la tua ultima occasione, a 37 anni con il tuo solo CUOR di LEONE te la giochi tutta a casa tua come se fosse sempre stato così… in quella Firenze che piace tanto agli inglesi.

DEVIS boom boom BOSCHIERO un’irreale flash-mob di una sera di boxe italiana.

Non ha salvato nemmeno l’ultimo suo pugile, il più popolare. Un pugile di razza sfruttato, prosciugato e sbattuto ovunque. Mi auguro non sarà buttato. Un abbraccio forte Caro Amico Campione DEVIS boom boom BOSCHIERO, i Campioni di Boxe si sa hanno più vite…  Ti vedo bene, diventare Mo. per i giovani talenti. Il Mo. Gino può orgogliosamente passarti il testimone.

Vostra GG

DEVIS boom boom BOSCHIERO  foto by Ivan Cassidy

DEVIS boom boom BOSCHIERO, all’angolo Mo. GINO FREO **DEVIS boom boom BOSCHIERO, and his trainer Mo. GINO FREO

MARTIN J. WARD

HIGHLIGHTS: Massimo Barrovecchio un eccellente arbitro 🥊🥊 Barrovecchio an excellente referee   https://www.youtube.com/watch?v=T-AiMuzzwD0

🥊🥊DEVIS boom boom BOSCHIERO an unreal flash-mob of an evening of Italian boxing.

Maybe someone will have wondered why in the past years, months, I used writing on our DEVIS boom boom BOSCHIERO, this time I didn’t publish anything, before the fight.

Tonight, DEVIS boom boom BOSCHIERO vs. MARTIN J. WARD up for grabs a WBC Silver Intern’l Belt for Super Feather Weights, in FIRENZE at the OBIHALL Theater.
No reflection, prediction … In reality, all I had to say in his favor was in April and September this year. My encouragement is spontaneous, writing and rewriting when I know there is talent, I do not care about the mediocrity surrounding the Champion! If there is the Champion.

I was followed to the letter, it was the last chance for BOSCHIERO. In fact for BOSCHIERO I wanted TV, I wanted the fight at home, possibly an int’l therefore Milan or Milan. Okay Florence has a good boxer in the house a promise that tonight has confirmed, FABIO TURCI.

DEVIS is a Boxer, a Champion who, if only he had been well promoted since his best days, would not be a de facto worker today.

A Boxer who is 37 years old, more than what he did tonight can not. HEART OF LION, DEVIS boom boom BOSCHIERO has since 2004 disputed 46 match pro, 21 won by KO, 6 lost, 1 by KO, 2 draw.

Small weights, get older first.

Sad the boxing of the last 20 years in Italy. The presumptuous incapacity of his organizer has dispersed any talent he could aspire to be a Ring King.
He has always sold out our Italian boxistic best merchandise, without making it grow. Without ever investing. It is also one of the reasons why amateurs do not pass professionals and everyone, but everyone has always wished to find a serious promoter abroad.

When I tried to understand why in September 2018 the name of DEVIS boom boom BOSCHIERO was not in the fifteen in the WBC ranking, in 24 h I discovered, that his manager/promoter had not taken care to communicate to WBC Organization Belt, that BOSCHIERO last April, won the European title, or rather returned in possession of the European title, reconquered vs the young Belgian FARUK KOURBANOV. So this is the reason why he wasn’t in the rankings. Incredible but it went like this.

When his manager knew that I had communicated how much he would have to, to put our WBC champion in fact, and thus allow him, to be competitive again. The manager threatened to use legal routes … Legal routes for doing what you had to do?

In short, I have communicated myself, through a third party, and I will never tell you who. I respect too many people who know how to be in Boxing for competence and passion. And never betray some friends! Everywhere they are in the world!

I wanted BOSCHIERO to taste the great stage of the WBC that has always been denied to him. Always. His billy manager always treated him like a puppet. And he certainly lent himself to the game.

I have always defended the Boxers and this time I’m not less.

BOSCHIERO is a Boxer, but he is not a rebel. And this is what penalized him. A provincial mentality, of the beautiful Paduan hills. His manager a sly man, he kept him on a leash.

So when I saw this unlikely couple of the most loffian and cheap  organization,  Italy ever had, to find an agreement with EDDIE HEARN the best Promoter in the world …

I foretelled what happened tonight: BOSCHIERO’s scalp at the end of the his best days of our only Boxer, born Boxer, who ends up at the age of 37 as Champion. Beaten by the British MARTIN J. WARD 10 years younger, just shrewd, just more agile. Not so much better than the belgian that only in April BOSCHIERO has clearly beaten.

BOSCHIERO has lost. Honor to the WARD winner, but with an irritating non-unanimous score, a SD. So on the cards of the judges in Firenze: 117 – 111 Ward ( noway!) 114 – 115 Boschiero 115 – 114 Ward.

DEVIS boom boom BOSCHIERO an unreal flash-mob of an evening of Italian boxing.

I have not written before because I did not believe the farce that the English promoter I esteemed and not from now, EDDIE HEARN had come to Italy to lose … EDDIE HEARN, has packaged a nice package, it’s his exclusive the boxing agreement with DAZN, also for this reason it remains the best Boxing Promoter in the world, in short a sparring session with the old big American lion BOB ARUM, I  still sees ARUM winner! But at points and just a little less. HEARN is also the younger.

Tonight came true, what I wanted for BOSCHIERO, but I would not have bet that BOSCHIERO was behind his best days.

BOSCHIERO gave as usual a great show of hot adrenaline.

BOSCHIERO after all he gave, will return to his work as a worker.

On the other hand, his manager has very much earned destructing boxing pro in Italy, now after BOSCHIERO has little or nothing to sell. Tonight FABIO TURCHI, Cruiser Weight, who spread the English TONY CONQUEST with a thunder left upright, keeping the Silver Int’l, of the Cruiser Weights. To be true: not a so valid opponent.

EDDIE HEARN has come to promote his agreement with DAZN and we Italians, now semi-devoid of any boxing talent, there is no remaining, but look at foreign talents, so the Boxing Champion is however rarity and where it is born, born … And that the illustrious promoter of the rest of the world, invest in growing young amateur and match match in (their) homeland with tens of thousands of spectators in the arenas and millions on TV.

Sensational show, marketing machines that know how to invest in young people, to build the BOXING STARS.
Here in Italy, boxing has never died, in the last 30 years it has only managed to live … despite its millions of aficionados.
In the 2000s, as DEVIS boom boom BOSCHIERO born worker, make as  Boxer, become barter goods for the survival of the Italian promoter who sold him to his foreign colleagues; this last ones instead invest, have or create TV, set up great events.

And instead you Italian Boxer your last chance, at 37 years with your only HEART OF LION you give it all at home as if it had always been like that …in that Firenze so much loved by  the English.

DEVIS boom boom BOSCHIERO an unreal flash-mob of an evening of Italian boxing.

He didn’t even save his last Boxer, the most popular. A Boxer of exploited breed, dried up and slammed everywhere. I hope you will not be thrown away. A big hug Dear Friend Champion DEVIS boom boom BOSCHIERO,  its know that Boxing Champions have more lives…You may become a maestro trainer for the next boxing’s talent. Maestro Gino Freo can proudly pass  to you the baton!

Your GG